domenica 29 novembre 2009

Condoglianze


Necrologio n. 1

Il 21 gennaio del 1924 è morto Vladimir Lenin, ma l'opera di tutta la Sua vita continua a vivere.

Necrologio n. 2

Il Comitato Centrale del Partito Comunista dell'Unione Sovietica, Il Presidium del Soviet Supremo dell'URSS, L'Accademia delle Scienze dell'URSS con profondo codoglio comunicano, che l'accademico Sàkharov Andrei sta bene e continua le sue attività.

Necrologio n. 5

Il Presidium del Soviet Supremo dell'URSS con profondo codoglio comunica, che ieri dopo lunga e grave malattia nelle ore 23 minuti 59 sono deceduti i compagni: Brezhnev, Kosygin, Podgornyj, Andropov, Grečko ed altri membri del Politburo del PCUS.

Necrologio n. 6

Il Comitato della Sicurezza dello Stato (KGB) comunica, che il 12 settembre dell'anno 1979 alle ore 17 minuti 30 in un incidente automobilistico perirà lo scrittore N.

Questo è un estratto del testo di Vagrich Bakhcianiàn (altre trasliterazioni: Vagrik Bahchanian, Vagrich Bakhchanyan, Вагрич Бахчанян) presuntemente scritto nel 1971.

Da un altro suo testo (solo quelli traducibili):

La bandiera infrarossa
Iddio creò l'uomo dalla scimmia.
Portare il nonsenso all'assurdo.
Che ateo sono, se l'Iddio non esiste?!

Un altro ancora:
Repubblica Socialista Federativa Sovietica della Russia
Repubblica Socialista Sovietica dell'Armenia
Repubblica Socialista Sovietica dell'Azerbaigian
Repubblica Socialista Sovietica di Bielorussia
Repubblica Socialista Sovietica di Belgio
Repubblica Socialista Sovietica di Birmania
Repubblica Socialista Sovietica di Bolivia
Repubblica Socialista Sovietica di Gran Bretagna
Repubblica Socialista Sovietica di Gabon
Repubblica Socialista Sovietica dell'Olanda
Repubblica Socialista Sovietica di Honduras
Repubblica Socialista Sovietica dell'Egitto
Repubblica Socialista Sovietica dell'Israele
Repubblica Socialista Sovietica dell'India
Repubblica Socialista Sovietica dell'Iraq
Repubblica Socialista Confederativa Sovietica della Svizzera
Repubblica Socialista Sovietica dell'Italia
ecc.

Vagrich (Vahrij) Hakobi (Akopovich) Bakhchanyan nato il 23 maggio 1938 a Kharkov (Ucraina), morto il 12 novembre 2009, New York, USA. Pittore, artista, scrittore-concettualista. Emigrò dall'Unione Sovietica nel 1974.

sabato 28 novembre 2009

La Samara nella storia

Il giornale Vòlzhskaya Kommuna scriveva:

il 27 novembre dell'anno 1929


All'apertura delle scuole superiori, la sezione di scienziati di Samara ritenne necessario creare a Samara un giardino botanico per poterci svolgere le ricerche scientifiche. Per il futuro giardino botanico è designato il giardino Molokànskij.

Il 25 novembre dell'anno 1929

La mensa industriale capace di produrre n. 3 mila pranzi al giorno sarà costruita presso lo stabilimento industriale n. 42. Il budget della sua costruzione fa' 410.000 rubli. [ora sta per essere demolita. Nella pianta ha la forma di "falce e martello"].


Gli spettacoli di oggi:
Il teatro municipale: Notre Dame de Paris, il 3'zo spettacolo aperto fatto sul dramma di Victor Hugo;
La cinema Tionfo: Moulin - Rouge: il film straniero;
La cinema Fureure: il Figlio di Zorro (protagonista - Douglas Ferbenks);
Il Palazzo di cultura: La serata di domande e risposte relative all'Asia Centrale e Bukharà - per entrarci, bisogna esibire un carnet del membro del sindacato o un biglietto d'invito.

Il 25 novembre dell'anno 1932

Affrettate d'abbonarvi per il mese di dicembre per le edizioni della Vòlzhskaja Comune": "Volzhskaya Kommuna", "Komosomolets del Medio Volga", "Sii pronto!", "Kolkhozce (in lingua tartara), "Kolkhoznik" (in lingua ciuvashi), "Shliakht do Kommunismu" (in lingua ucraina). Le tirature dei giornali sono limitate!

****

Nelle regioni del Corso Medio del Volga prima della rivoluzione solo il 17% della popolazione erano alfabeti, mentre verso il 15'mo Anniversario della Rivoluzione dell'Ottobre il loro numero arrivò a 90%! Abbiamo il compito di diventare la regione della popolazione totalmente alfabetizzata verso la primavera del 1933. Il compito è assolutamente reale. Il censo delle persone analfabete e poco alfabete viene svolta a Samara sino al giorno del 1 dicembre.

****

La classe d'orchestra della scuola media musicale specializzata è al colmo di collasso completo. E' guidata a un certo Matsùnin, che non conosce affatto il mestiere del dirigente d'orchestra. All'esempio, l'anno scorso l'orchestra della scuola specializzata suonava facilmente la Sinfonia n. 5 di Beethoven, incluso nei concerti pubblici. Mentre ora, siccome il dirigente d'orchestra "galleggia" proprio nella partitura, l'orchestra si sforza di suonarla già il quarto mese. E Mazunin, appena nella classe entri un altro insegnante, per nascondere la propria ignoranza fa sempre suonare la canzone russa popolare "Dubìnushka". I musicisti dell'orchestra, senza dubbio, negli studi individuali, hanno progredito di molto, mentre l'orchestra, cui loro fanno parte si muove indietro nella maestria...

Il 25 novembre dell'anno 1976

Dall'allevamento Est-Siberiano della città di Irkùtsk abbiamo ricevuto n. 538 lepre bianche, che furono "alloggiate" nelle zone del divieto di caccia "Samarskij" del circondario di Kinél', e "Sòkskij" del circondario d'Isakly', situato nell'isola "By'stren'kij" (Veloce). Durante questo periodo quinquennale nella nostra regione ci furono portati n. 160 cervi europei, più di 1000 lepre bianche, circa 150 desman, nonché più di 20 cinghiali e renne pezzate.

Il sito del giornale Vòlzhskaya Kommuna:
L'archivio della rubrica "cosa scriveva il nostro giornale nel..."

giovedì 26 novembre 2009

Galileo Galilei

Una Lada con un design personalizzato è come un mucchio di merda con un fuoco bengala inseritoci.

La banca ti affida! - afferma la pubblicità. Ma ti chiede la carta d'identità per ACCETTARE i tuoi soldi e ti fa firmare il formulare con una penna legata ad una catenella!

- Signore, me ne compri il cucciolo!
- Ma Lei è pazza? Lui è morto!
- Va bene, le darò uno sconto.

Mia suocera ha visto sotto il mio letto un notebook. Pensava, che era una bilancia. Pesa $2000, la mascalzona!

xxx: Cosa fai?
yyy: Ascolto Vivaldi.
xxx. Mai sentito questo gruppo. E cosa è, che suonano?

Nell'azienda dove lavoro ho fatto una capatina nel Reparto creativo. Mai in vita mia ho visto tanti creatini in un posto!

Il popolo russo non è solito di programmare le proprie azioni. Fa spavento agli altri proprio tramite le sue improvvisazioni.

Uno dei difetti maggiori dell'Intenet è che la Rete permette ai deboli mentali di comunicare con la gente normale.

Scritta sull'imballo di un farmaco: "Ammalarti prima dell'uso".

Ci sono solo due casi, quando devi evitare di giocare nel casino:
1) Se non hai soldi
2) Se gli hai.

- Nonno, quanti anni hai?
- Sessanta due.
Il nipote dopo una pausa, con intonazione di dubbio fa:
- Ma hai cominciato dall'uno?

Una lezione della storia. Il maestro racconta:
- Era successo nei tempi immemorabili, quando le donne erano costole ancora...

- Ci dica, è la Terra che gira dintorno al Sole o all'incontrario?
- Vai al cazzo, - suonò la risposta evasiva di Galileo Galilei.

Dalle barzellette astratte:
Due stuzzicadenti corrono lungo il bosco e vedono un riccio correre nella direzione opposta. Una fa all'altra:
- Guarda, nel nostro bosco hanno messo una linea dell'autobus!
(vedi anche il mio post delle barzellette astratte)

mercoledì 25 novembre 2009

Nazionale Slovena

- E cosa hai sentito quanto ti sei partito con lei?
- Come se avessi perso 10 rubli. Un po' - peccato, ma d'altronde per nulla me ne frega...

Annuncio classificato:
"Cerco un amante, non sono d'accordo all'eventuale matrimonio: sono sposata, amo il mio marito".

Un povero studente è venuto dai genitori della sua ragazza per fare conoscenza. Fra le altre cose dice:
- Voglio sposare la vostra figlia...
Il padre lo domanda, quanto lui guadagna.
- Quando riesco a fare gli esami senza i voti "sufficiente", ricevo una borsa di 200 rubli.
Il padre, ridendo: ma noi come famiglia, consumiamo solo della carta igienica per 200 rubli al mese!
Lo studente:
- In tal caso mi scusate, per favore, non voglio sposare la figlia di tali cagadosso!

- pochi giorni fa' ho fatto un viaggio nella metropolitana (l'ultima volta lui visitava la metro più di 10 anni fa'!).
- Ma dai, non ti credo! E come ti è parsa?
- Caspita! Ora tutto lì è così bello, illuminato, tante belle ragazze ci ho visto, le sedie in treni sono decenti, si respira bene, non ci sono mendicanti!
- ma tu hai la tua metropolitana PRIVATA?

'Sta sera mia moglie fece una battuta arguta:
Guardavamo il notiziario... Dicono, che una modesta nazionale di Slovenia ha VINTO la NAZIONALE di Russia! Perché modesta? Perché tutti i calciatori della nazionale slovena costano MENO di un Arshavin nostro! Mia moglie fa:
- Sarebbe meglio di vendere Arshavin e comprare la nazionale di Slovenia. Allora la Russia capiterebbe al Campionato del Mondo.

martedì 24 novembre 2009

Una storiella simpaticissima

Una storiella che mi risulta simpaticissima, benché un po' lunga...

"Una volta avevo bisogno urgente di tirare n. 40 cavi sopra il controsoffitto all'altezza di 3 metri. Capì, che essendo l'unico admìn (= amministratore di sistema - gergo) nell'ufficio, non ce la facevo a risolvere da solo il problema entro un termine accettabile. Ho compilato un capitolato tecnico, lo avevo spedito a varie ditte ed aspettavo le offerte. Un'offerta era molto distinta dalle altre: I ragazzi affermavano che avranno fatto il lavoro in un giorno solo e a costo tre volte minore di qualsiasi concorrente! Per ogni caso li avevo chiamati, per convincermi, se hanno capito bene il capitolato. Mi assicurarono, che lo avevano capito a perfezione, ma la velocità e il costo basso dei lavori erano dovuti all'uso di un posacavi. Ero incuriosito. Nel giorno fissato arrivarono solo n. 2 montatori con n. 2 scale a libretto e con gli arnesi. Osservando il procedimento di scarico, aspettavo con l'impazienza di vedere un aggeggio magico, capace d'automatizzare il procedimento. Non ne fu scaricato nessun attrezzo, ma in scambio, come l'ultima cosa ne era scaricato un cane bassotto non tanto grande. Mi spiegarono i montatori, che proprio quello era il posacavi magico. Il bassotto era corredato da un vestito speciale con una maniglia lungo il suo dorso, comoda per il suo trasporto, una bardatura sulla testa con una pila di LED e un guinzaglio. La tiratura del cavo veniva eseguita tramite l'attaccarlo al guinzaglio e il mettere il cane in un posto poco accessibile. L'animale addestrato correva avanti velocemente al suono della voce o alla luce della pila, tirando il cavo dietro se. Il controsoffitto reggeva il peso del cane, mentre una forza canina bastava per tirare il cavo a circa 50 metri. La velocità di messa del cavo nei luoghi complicati e poco accessibili era proprio fantastica! La squadra d'amici, infatti, fece il lavoro in meno di un giorno, con un altro vantaggio di non dover previamente dipanare la matassa del cavo, e, di conseguenza, senza ritagli di cavo da scartare. L'unico difetto era che il lavoro del nostr'ufficio questo giorno si era completamente bloccato, tutti i dipendenti corsero ad osservare il circo dell'animale posacavi solista!"

Nota mia:
Nel 1995 da disoccupato mi assunse in un cantiere una squadra d'elettricisti poco esperti. Avevano messo il tubo flessibile x cavi dietro il cartongesso delle pareti senza inserirci prima un filo d'acciaio, per poter tirare i cavi dopo. Gli ho dimostrato il modo di farlo con l'aiuto di un aspirapolvere, attaccando ad uno spago di acetato un pezzettino di spugna. Non lo avevo inventato io il modo, ma letto (da bambino di circa 12 anni!) nella rivista "Scienza e Vita". Era un modo infallibile e molto veloce. E prima loro si penavano per un paio di ore non riuscendo ad inserirci il filo d'acciaio (rigido) laddove i tubi erano piegati l'angolo 90 gradi fra due pareti...

lunedì 23 novembre 2009

Alcuni appunti sulla mentalità dei russi

Come lavorano i russi

Un articolo nel giornale Nòvaja Gazeta di Jurij Demik, 37 anni, francese, di origini ucraini, direttore del personale di un'impresa di Mosca con l'organico di 3000 persone. Da 18 anni ormai vive e lavora fra Francia e Russia.

Alcune delle sue osservazioni mi sembrarono interessanti anche per stranieri, eccovene un breve riassunto:

1) In Russia sembra che un lavoratore continui a lavorare in un'impresa prevalentemente per causa delle qualità umane del suo capo, che per il bene dell'impresa.

2) E' il lavoratore che ci fa il re, non un datore di lavoro.

3) E' molto più facile "mobilizzare" i lavoratori per un lavoro eccezionale che per quello sistematico di ogni giorno. Molte volte mi capitò d'osservare (dice sig. Demik) una squadra di persone avente a disposizione alcuni giorni per effettuare un compito, tanti giorni girare dintorno al lavoro, non ci attaccare, e poi nelle ultime 48 ore rimaste lo fare in modo d'emergenza. E' una situazione comune in tutti i paesi del mondo, ma in Russia lo schema è portato proprio agli estremi.

4) Qui senti sempre il desiderio impetuoso dei lavoratori di "difendere loro libertà". Loro ti sforzano dimostrare che sono zelanti solo quando fanno le cose che le piacciono o sembrano giuste. La libertà individuale per loro è più importante che il rischio di non compiere al proprio compito. Sempre senti questa resistenza se sei sbagliato nel formulare il compito. Molto spesso i dipendenti danno le loro dimissioni senza esprimere d'anticipo nessun segno di scontentezza e senza spiegare loro azione in nessun modo.

5) Oltre a ciò ho rinvenuto che non si preoccupano (per ora) del pagare i prestiti presi. In Francia una famiglia giovane di solito prende un prestito (a 4 o 5% annui) per comprare una casa, perciò per loro un'eventuale perdita del lavoro è una catastrofe.

6) Un russo è solito discutere prima i dettagli, e poi fare un riassunto generalizzante. Un francese, all'incontrario, è inclinato prima esporre un'idea principale per poi argomentarla coi dettagli. Perciò, una discussione fra di loro fatica subito ambedue: il russo vuole prima convincersi che il francese sia d'accordo con lui (alterigia?) e il francese è stupito dal ragionamento che parte così "da lontano" (incompetenza?).

Ora il mio commento:
3) Anch'io sono così: se un'agenzia mi manda un lavoro da fare entro 3 giorni, e vedo che lo faccio in un giorno solo, lo comincio (quasi sempre) nell'ultimo giorno.

4) In una trasmissione radio, S. Petrov, proprietario del gruppo Rolf, disse:

Nei primi tempi invitavo i miei colleghi ufficiali militari a capeggiare vari settori del business... Ma loro hanno un limite: un'opposizione testarda a qualsiasi progetto innovativo. Mi dicono: "No, da noi tutto è meglio, facciamo tutte e cose meglio che in qualsiasi altro paese dell'Europa!". Va bene, lo mandavo per un paio di settimane in Europa, con gli interpreti, al ritorno mi riaffermava: "Sì, infatti, lì fanno tutto in modo sbagliato, noi lo facciamo meglio". Molto spesso ho sentito questo tipo di discorsi da quelli dell'AvtoVAZ: "Noi sappiamo fare 'ste cose meglio, i francesi non sanno fare proprio niente!", mentre i francesi in ultimi 3 anni hanno fatto n. 21 di modelli nuovi di Renault, e i nostri - una Lada in 15 anni!. Mapperché non affidare la gente che ha ottenuto il risultato?! Essendo padrone, io, nelle mie imprese lo ho superato dicendo: "O fai come loro, o vai via"...

domenica 22 novembre 2009

PresiDENT


Scritto: PresiDENT - pasta dentifricia dall'Italia. Non contiene maccheroni.

- Mia moglie sempre brontola: "Non pisciare nel lavabo, non pisciare nel lavabo!"
- T'invidia.

Il governo lavora bene! Il popolo vive male, perché non lavora nel governo.

Grazie all'iPhone ho capito, che SEMPRE ho le mani sporche e le orecchie GRASSE!

- Che differenza c'è fra un ottimista e un pessimista?
- La differenza è nel livello dell'alcool nel sangue.

- Cosa fa la donna nel letto dopo il sesso?
- T'incomoda.

Vuoi ricordare davvero bene la festa del tuo anniversario? Non bere vodka!

La viagra per le donne? - Soldi!

Un tizio camminava lungo una via di città e d'improvviso fu ucciso dal monitor del computer, buttato via dalla finestra... Sembrerebbe, che colpa ne potrebbe avere Bill Gates?

I poveri vengono colpiti al muso, mentre i ricchi - da un fucile per tiratore scelto.

Le incisioni sui banchi di scuola:
Cento grammi della salute valgono più di una tonnellata di cognizioni.

"Rapino i ricchi non perché fossi nobile, ma perché i poveri non hanno niente da derubare" Robin Hood.

Nessuno ancora non è stato morto da troppe cognizioni, ma perché rischiare?

sabato 21 novembre 2009

Recep Erdoğan

Herman Van Rompuy dichiarò che la Turchia mai farà parte dell'Europa. Recep Tayyip Erdoğan rispose, che l'Europa presto farà parte della Turchia...

Un atto sessuale interrotto sempre è dannoso alla salute, ma lo è in particolare, se interrotto dal ritorno a casa del marito.

Gli stranieri sbagliano di molto, quando pensano che la Russia è una nazione molto alcolizzata. Secondo gli ultimi dati, il consumo annuo di alcolici in Russia è minore, all'esempio, di quello degli Stati Uniti, Germania, Australia, Canada e Cina presi insieme.

E' tornato dal viaggio il nostro direttore. Non fa un cazzo lui stesso, e impedisce a non fare un cazzo agli altri.

xxx: All'uscita dalla metro un tizio vende gamberi. Grida: "Gamberi, gamberi vivi!". Rivolgendosi a me: "Signorina, li guarda: che bontà nei loro occhi, quanto allegri sono i loro musi!".

xxx: vuoi dimagrire? Fatti iscrivere come studente all'università in un'altra città!

venerdì 20 novembre 2009

Il cerchio terrestre

Jorge Luis Borges nel suo saggio "La sorte degli scandinavi" (1954), non ripubblicato poi durante la sua vita, fa questa citazione dalla saga di Grettir:

Grettis saga

Un estratto dalla Saga di Grettir

Það var einn dag nokkuru fyrir miðsumar að Þorbjörn öxnamegin reið til Bjargs.

Una volta poco prima della mezz'estate Torbjorn il Torro Forte andò a Roccia.

Hann var svo búinn að hann hafði hjálm á höfði og gyrður við sverð og spjót í hendi.

Era così equipaggiato: elmo in testa, spada alla cintura e lancia in mano.

Það var fjaðraspjót og breið mjög fjöðurin.

Era una lancia con una gorbia molto larga.

Væta var úti um daginn.

Il giorno era piovoso.

Atli hafði sent húskarla sína til sláttar en menn hans sumir voru norður við Horn til afla.

Atli spedì i suoi lavoratori alla fienagione, altri erano andati a nord, verso la penisola.

Atli var heima og fáir menn aðrir.

Atli era a casa, e alcune altre persone con lui.

Þorbjörn kom þar nær hádegi um daginn.

Torbjorn ci arrivò verso mezzogiorno.

Hann var einn í ferð og reið að útidyrum.

Era solo. Avvicinò, montato alla porta d'ingresso.

Aftur var hurð en öngvir menn úti.

La porta era serrata, nessuno davanti a casa.

Þorbjörn drap á dyr og fór síðan á bak húsum svo að mátti ekki sjá hann frá dyrunum heiman.

Torbjorn bussò e si ritirò dietro l'angolo, per non essere visto dall'uscio.

Menn heyrðu að barið var og gekk út kona ein.

I domestici sentirono il bussare e una donna era andata ad aprire.

Þorbjörn hafði svip af konunni og lét ekki sjá sig því að hann ætlaði annað að vinna.

Torbjorn riuscì a vedere la donna, mentre lui stesso rimase nascosto, perché aveva bisogno di un'altra persona affatto.

Hún kom í stofu.

Lei tornò all'interno di casa.

Atli spurði hvað komið var. Hún kvaðst ekki hafa séð komið úti.

Atli la domandò, chi era arrivato, e lei rispose che non aveva visto nessuno fuori.

Og er þau töluðu þetta þá laust Þorbjörn mikið högg á dyrnar.

Mentre così parlavano, Torbjorn batté forte la porta.

Þá mælti Atli: "Mig vill sjá finna og mun hann eiga erindið við mig hversu þarft sem er."

Allora Atli disse:

- Vuole vedere me. Avrà, dunque, a me una faccenda importante, se è tanto impaziente.

Gekk hann þá fram og út í dyrnar.

Allora lui andò e fece capolino dall'uscio.

Hann sá öngvan úti.

Non ci vide nessuno.

Væta var úti mikil og því gekk hann eigi út og hélt sinni hendi í hvorn dyrastafinn og litast svo um.

Pioveva forte, perciò non volle uscire, ma poggiò le braccia agli stipiti e girava lo sguardo attorno.

Í því bili snaraði Þorbjörn fram fyrir dyrnar og lagði tveim höndum til Atla með spjótinu á honum miðjum svo stóð í gegnum hann.

In quell'istante Torbjorn si slanciò all'uscio è con due mani conficcò la lancia nel petto di Atli, cosicché lo forò d'infilata.

Atli mælti við er hann fékk lagið: "Þau tíðkast hin breiðu spjótin," segir hann.

Atli disse, accettato il colpo:

- Sono in voga ora, queste gorbie larghe, -

Síðan féll hann fram á þröskuldinn.

e cadde faccia alla soglia.

Þá komu fram konur er í stofunni höfðu verið.

A questo momento uscirono le donne domestiche.

Þær sáu að Atli var dauður.

Videro Atli morto.

Þá var Þorbjörn á bak kominn og lýsti víginu á hendur sér og reið heim eftir það.

Mentre Torbjorn, già accavalciato, annunciò l'assassinio, dopo di che andò a casa sua.


Ovvio, ho tradotto dalla traduzione russa (divina! di O. Smirnitskaya), benché leggo un po' islandese ed ho corretto un paio delle cose, per farle corrispondere più al testo originale.
In russo ci sono poi le traduzioni della Saga di Sverrir, e delle sage del "Cerchio terrestre" si Snorri Sturluson (Heimskringla), che ha ricevuto il suo nome dalle prime parole del rispettivo manoscritto: "Il cerchio terrestre, abitato dalla gente, è molto ritagliato dei golfi..." Sarei grato se qualcuno mi corregga gli errori...

giovedì 19 novembre 2009

Testimoni di Geova

In Sicilia non ci sono Testimoni di Geova. I siciliani non sono soliti lasciare testimoni.

Sul tema della pubblicità al TV:
Gunter Stolz, birraio da Baviera, da tempo sognava visitare la Russia. Di alcune cose qui era sorpreso, di altre era indignato, e di alcune altre ancora ne era semplicemente derubato.

Gunter Stolz, birraio da Baviera, da tempo sognava visitare la Russia. Alcune cose qui lo sorpresero, altre lo indignarono, altre ancora - entusiasmarono, ma infine perì sotto la Stalingrad.

Annuncio classificato:
"Venderò la rivoltella Colt del calibro 38, usata. Causa della vendita: mi mancano soldi per pagare l'avvocato".

L'anno 1861: a Londra fu avviata la prima linea di metropolitana, e in Russia fu abolita la schiavitù della gleba. E' sempre così: mentre gli inglesi si preoccupano solo dei soldi, i russi pensano al bene per la gente semplice!

Toyota: guida il tuo sogno!
Lada: non pisciarti addosso, arriveremo comunque!

Ieri, David Beckham, rilasciando autografi, per puro caso firmò anche il contratto con la squadra "Shìnnik" di Jaroslàvl'.

- Buon mattino!
- In mattino è buono, solo quando succede a mezzogiorno.

La crisi è peggio del divorzio: perdi tutti i tuoi soldi, ma tua moglie ti rimane!

Gli stregoni fanno le loro stregonerie usandosi della loro bacchetta magica, e le streghe - usandosi del loro buco magico.

La pubblicità:
Il cognac "Napoleone" falso! Ti sentirai distrutto, come un francese presso Mosca!

- Ragazzi, sapete, ho interpretato una parte in un film porno!
- Puah!
- No, non pensare! Interpretavo un personaggio buono!

La Russia e gli Stati Uniti firmarono un accordo di pace. Prevede la distruzione totale dell'arsenale nucleare degli USA, e in scambio, il cantante russo Dezl si assume l'obbligo di non cantare mai più in inglese.

La scatola di fiammiferi (da voi molti hanno già dimenticato come erano d'aspetto). Sull'etichetta:
Vendiamo le travi. I campioni (in scala 1:100) li vedi nella scatola.

mercoledì 18 novembre 2009

Campionato del Mondo

Assegnare i soldi per la lotta contro la corruzione è come assegnare la vodka per la lotta contro l'acolismo.

L'utente cirillico del Runet (cioè, Punto.ru) chi sa parlare XML a perfezione, cerca il lavoro di un bot.

Le cose da trarre insegnamento dalla catastrofe della nave Titanic:
1) Non esistono navi inaffondabili
2) Nessuno sa le dimensioni della parte subacquea di un iceberg.
3) Più grande è la Titanic, più grande sarà la tragedia.
4) Nessuno è assicurato contro le sventure.
5) A ogni Titanic capita il suo Di Caprio.
6) Su ogni tragedia enorme alcuni guadagneranno il loro Oskar.

Nel Campionato del Mondo d'Influenza, gli spettatori tifavano le loro squadre.

L'orario normale di una giornata normale di un uomo normale:

martedì 17 novembre 2009

Compagni di bevuta

Basti dare a una persona la certezza del domani per un'ora solo ed esso subito comprerà qualcosa a credito.

Durante la visita del Presidente Medvedev a Singapore, gli fu dimostrato il sistema del "Governo elettronico".
- E dove avete qui il bottone "Putin elettronico"? - domandò lui.

Barack Obama ha donato il suo Premio Nobel al Fondo di finanziamento della guerra in Afghanistan.

Un annuncio nell'ospedale: "D'ora in poi, tutti i malati dell'influenza di maiali riceveranno la razione rafforzata d'alimentazione, con il contenuto elevato di foraggio combinato"

- Per non ammalarmi dell'influenza di maiali, porto dappertutto una banda di garza e la cambio ogni 4 ore.
- Per non ammalarmi dell'AIDS, porto su, sempre e dappertutto un condom, e lo cambio ogni ora!

L'idea del Presidente Medvedev di ridurre il numero di fusi orari in Russia riscontrò l'appoggio entusiastico nel Parlamento. I deputati del partito "Russia Unita" le diedero lo sviluppo ulteriore: ridurre il numero delle stagioni da 4 a 3. Quattro stagioni per un paese così grande sono uno spreco enorme!

Quando prossimamente alla Russia finiranno le risorse del petrolio e del gas, le case d'abitazione saranno riscaldate col bruciare delle banconote di rubli russi.

La figlia di un milionario è una combinazione unica del piacevole coll'utile.

xxx: porgo la mano per salutare solo alle persone che non mi avevano mai chiesto di scaricare dalla rete i film porno.
[non si porge la mano alle donne. Poi, dipende dal collettivo: in un'officina di riparazione TV lo fanno tutti, in un istituto di ricerca - nessuno]

Macché mascalzoni sono gli Americani! Non hanno voluto scambiare il loro Opel per i loro propri petrodollari! Decisero, che costerà meno di stamparne nuovi!

Secondo la statistica, a Mosca e San Pietroburgo la rete sociale la più popolare e "In contatto.ru", la rete "Compagni di scuola" (analoghe della FaceBook) è classificata seconda. Nel resto del territorio del paese in testa è la rete "Compagni di bevuta" e con largo margine!

La previsione del tempo:
Domani si aspetta il tempo umido con i mocci abbondanti, la febbre sino a 40 gradi, gli impeti della tosse sino a 5-7 metri.

lunedì 16 novembre 2009

Funzionario del Comune

Annotazione nel libretto di lavoro:
Licenziata per il comportamento amorale.
[Lupanario n. 5]

- Come va?
- Sto diventando vecchio.
- Perché così pessimista?
- Prima le donne mi domandavano "Perché non ti sposi?", e ora "Perché non ti sei sposato?".

- Bambini, scrivete e calcolate quanto dovrete pagare in tutto, se ad una banca dovete 10 mila dollari, all'altra - 30 mila, alla terza - 5 mila, e alla quarta - 20 mila.
Passano 5 minuti, tutti gli alunni stanno calcolando, e solo Vladimiro guarda nel soffitto.
- Vladimiro, rispondimi tu, quanto?
- Signora maestra, in casi così complicati come questo, la nostra famiglia è solita di traslocarsi in un altro distretto e cambiare i numeri telefonici.

Dall'aspetto di alcuni mariti ce la fai a capire, quanto alcune ragazze odiano lavorare!

La persona la più pericolosa per l'amore è il funzionario del Comune. Con un timbro solo lui è capace di trasformare una ragazza migliore nel mondo in una moglie come tutte le altre!

Da una lettera nel giornale sul tema dell'intimità:
Il rapporto intimo con me lui lo ha ottenuto usandosi delle minacce. Mi minacciava sposare la mia amica.

Dalla rivista umoristica israelita Beseder:
La regione di Riazàn'. Qui si era svolto un seminario sul tema: "Come le bestie ubriache e pigre possono sopravivere la crisi, non imputando loro situazione agli ospiti dal Caucaso".

domenica 15 novembre 2009

Guerra civile in Russia

La traduzione di un post dal mio blog russo

Poco fa' ho letto un libro molto interessante:

M. Veller, A. Burovsky "La storia civile della guerra folle", Mosca 2007
sulla guerra civile in Russia (1918-1922)

Ecco alcune citazioni le più caratteristiche:

Ai contadini non piacevano i rossi, ma non volevano andare dai bianchi. Molto spesso consideravano gli abitanti delle città d'essere i loro nemici. La ritirata degli eserciti dei bianchi era seguita delle invasioni dei contadini alle città. "Quando queste locuste scendevano dalle colline in città con carreggi di migliaia carri vuoti, con loro mogli, per prendere il bottino e far carneficina, eccitati dalla vodka casereccia e dell'avidità, gli abitanti delle città pregavano per l'arrivo delle troppe rosse, preferendo repressioni, che colpirebbero la minorità; alla morte comune in una devastazione partigiana... Orribile era la sorta delle città, come Kuznétsk, dove l'esercito rosso venne troppo tardi". Così scrisse il professor A. Levinson, testimone di quelli eventi.

************

Però l'idea per LORO STESSI i bianchi l'avevano. Era l'idea di preservazione e continuazione della Russia... degli europei russi, cioè del ceto istruito, il quale nel 1917 contava non più di 4 o 5 milioni di persone. Altrettanto di rappresentanti delle minorità nazionali di Russia erano pronti di far parte di questo ceto, accettare i suoi valori come i loro propri. Solo per questi 7 o 8 milioni dai 140 era chiaro, cosa e perché precisamente bisognava difendere.

********

Kolčàk sa di preciso, che la gente deve pagare le tasse. Che sarebbe il loro contributo nella vittoria comune. Lui era sincero ad incollerire contro quelli, che ingannavano il suo Stato, e non voleva affatto capire, che non tutti consideravano lo Stato da lui organizzato come il loro proprio. Kolčàk, benché essendo sanissimo di mente, considerava un ragazzo contadino di 19 anni, che non voleva combattere nell'esercito bianco certamente non come un dissidente o un "altro", ma come un traditore della Patria!

*****

Folgorati dalla loro idea di soverchia importanza, i bolscevichi... erano assolutamente privi di ogni scrupolo: in nome dell'idea promettevano tutte le cose a tutti, concludevano qualsiasi tipo d'alleanze, facilmente rescindevano ogni alleanza e tradivano loro alleati di ieri.

...Offrivano tutto a tutti, promettevano dare ancor più, e in fin dei conti si mettevano d'accordo con tutti che gli servivano al momento. Ma avendo distrutto il nemico in coalizione con gli alleati, tradivano gli alleati, e combattevano già il nuovo nemico. Aumentate loro forze, loro cambiavano tutte le cose nel loro interesse.

In tutto 640 pagine, una lettura molto divertente. Il testo russo è scaricabile dall'Internet.

ooooooooooooooooooooooooooooo

C'è una trasmissione alla radio "Eco di Mosca": ogni giorno leggono le notizie dai giornali russi di 100 anni fa, prese dalla fonte: il sito http://starosti.ru/
Eccovi alcune notizie di novembre:

Cosa scrivevano i giornali russi cento anni fa, il 14 novembre 1909

Alla stazione ferroviaria di Bristol il ministro del commercio Winston Churchill è stato attaccato da una suffragista, che era slanciata a lui con una frusta. Churchill la tolse di forza la fruscia e la passò, come un trofeo, alla sua moglie. La suffragista è arrestata.

Il 15 novembre 1909

La fine della stagione di calcio

Ieri nei campi di calcio si erano svolte le ultime partite. I calciatori avevano difficoltà assai a correre a causa della neve. Dalle prime squadre ci fu una partita fra i club di football "Udélnyj" e "Kolomiàzskij". Giocavano in maniera alquanto selvatica. In fin dei conti vinsero i primi, 4:3. Ma siccome vinse "Udélnyj", vista la parità di punti, saranno costretti a giocare con il club di football di Pàvlovsk-Tiàrlev.
Dalle seconde squadre si era svolta la partita decisiva fa il gruppo di amatori dello sport di San Pietroburgo e il club di calcio di Petròvsk. Nonostante tutti gli sforzi di quelli di Petròvsk, quelli dello "Sport" dimostrarono un vantaggio sostanziale e vinsero l'avversario col punteggio 3:1.

La visita di Morgan

Il miliardario americano arrivato a Pietroburgo ieri aveva una riunione con un rappresentante del Ministero delle finanze relativa agli stabilimenti di Urali. Poi Morgan farà un viaggio a Mosca e tornerà a Pietroburgo al ritorno di Kokòvtsev, per trattare con lui, in persona, la questione di tutela dei capitali stranieri investiti nelle imprese russe.

oooooooooooooooooooooo

Carlo Galeotti
Saluto al duce!: i catechismi del Balilla e della Piccola italiana

Non è scaricabile, ma lo puoi leggere in intero dalla macchina di ricerca http://books.google.com/

sabato 14 novembre 2009

Belaz

Alla cassetta di pronto soccorso del camion "Belaz" possono essere ricoverati per cura sino a n. 6 pazienti.

Durante il viaggio a Tallinn (capitale di Estonia) abbiamo letto la storia della città. Eccovene un breve riassunto:
fu occupata dagli svedesi
fu occupata dai danesi
fu occupata dai crociati
fu occupata dagli svedesi
fu occupata dai danesi
fu occupata dai russi
fu occupata dai tedeschi
cominciò l'occupazione sovietica!

Una risposta alla battuta: Chicchessia ha mai letto un license agreement sino alla fine? Si sposeranno infine?
Un paio d'anni fa' una ditta americana di giochi x computer ha messo nell'accordo di licenza di un gioco tanto promosso ed aspettato dal pubblico, in una delle ultime voci (attenzione, è importante: non proprio l'ultima, ma una vicina alla fine! Per essere sicuri che la persona ha proprio letto il testo d'accordo, non sfogliato e basta) ha messo: "ciascuno acquirente del disco può chiamare il numero telefonico tale ed ottenere un premio di $100 (il doppio del costo del disco stesso!)... E cosa pensate? Su migliaia di dischi venduti chiamarono solo 10 / 12 persone!

La democrazia è quando lo Zar è costretto a ciarlare tanto.
[il Presidente Medvedev fece discorso nel parlamento]

In un ristorante un cameriere sta accostando le tavole. Un altro cameriere lo domanda:
- Aspettiamo un banchetto?
- Macché! Un idiota si ordinò il collo di giraffa.

Un cuoco buono è il cuoco calvo.

Cosa può essere peggio della birra analcolica e delle sigarette senza nicotina? Solo una donna di gomma con l'intelletto artificiale!

Gli esseri extraterrestri sono atterrati vicino ad un distributore di benzina, e parlano fra di loro: "Gli abitanti della Terra assomigliano molto a noi! Dormono eretti, hanno un quadrante nella pancia. Solo che noi non inseriamo mai il cazzo nell'orecchio".

Si incontrano due nuvole. Una fa' all'altra:
- facciamo acqua?

Un vagabondo all'altro:
- Dove abiti?
- Da nessuna parte.
- Sei, dunque, il mio vicino.

- Mi scusi, signora, posso brevettare la macchina del tempo?
- Mi scusi, ma il brevetto per una macchina del tempo lo abbiamo già rilasciato l' 11 luglio dell'anno 1998 a un'altra persona.
- Peccato... Ma.. mi scusi, sarete operativi il 10 luglio del 1998?

Sei spiaciuto di vedere microbi nel tuo vaso WC? E immagina cosa vedono loro ogni giorno!

Un bambino americano tornato dalla scuola domanda dal suo babbo cosa significano le parole pussy e bitch.
- Il babbo prende dalla mensola un Playboy, con un evidenziatore fa il cerchio su un posto intimale e fa:
- Ecco, pussy è nel cerchio.
- E cosa è bitch?
- Tutto quello che è fuori del cerchio.

In un incendio nel magazzino di elettrodomestici è perito il lotto grosso delle lavatrici con l'intelletto artificiale... Dio mio, come loro gridavano l'aiuto, le poverine!

il camion "Belaz"

La freccia rossa a destra indica un camion "Belaz"

venerdì 13 novembre 2009

Una categoria: barzellette astratte (assurde)

Nel sito http://marapper.tumblr.com ho trovato un bel campione delle cosiddette "barzellette astratte" (cioè, assurde):

In un pub entrano Werner Heisenberg, Kurt Gödel e Noam Chomsky.

Heisenberg da uno sguardo dintorno e dice: "Siccome ci troviamo qui proprio noi tre, e siccome questo è un pub, sono certo che è una barzelletta. Ma rimane la questione se è da ridere, o meno".

Gödel dopo aver pensato un attimo, risponde: "Siccome ci troviamo dentro di una barzelletta, non possiamo dire, se quella è da ridere o meno. Per poterlo dire, bisogna uscirne e guardarla dall'esterno".

Chomsky gli guarda e fa': "Certo che è da ridere, solo che voi la state raccontando in un modo sbagliato".

Di solito i protagonisti delle barzellette di questo tipo sono mattoni (tegole), ricci, lime, mucche ecc.

Eccovene un paio di altri esempi:

Volano n. 2 mattoni.
- Amico, dove voli?
- Mi fa uguale, purché sia una persona decente.

Sul prato pasturano n. 2 mucche. Vedono volare uno stormo delle lime. Una lima domanda dalle mucche:
- Signore, dove è il Sud qui?
Una vacca le lo fa vedere, lo stormo vola via. Ci arriva volando un altro stormo delle lime. Una lima domanda:
- Signore, dove è il Sud qui?
La stessa mucca mostra la direzione opposta. La sua compagna domanda:
- Ma perché ad uni hai mostrato una direzione e agli altri - un'altra?
- Ho pensato: così tante lime al Sud non servono.

Una volta un riccio ha dimenticato di morire. E quando lo aveva ricordato, era già troppo tardi.

In una strada polverosa cammina un riccio, dietro di lui - tanti altri ricci. Il capo comanda: Distaccamento - alt! Si son fermati. Il comandante, dopo aver pensato un attimo, fa': Pasturate! Tutti i ricci si son dispersi nel campo, mangiano l'erba. Il capo da uno sguardo fiero dintorno, pieno di orgoglio:
- Abbiamo l'aspetto di mustanghi, veri e propri!

Un paio d'esempi di quelle ormai pubblicate nel mio blog:

Sul bordo del tetto di un palazzo sono sedute n. 2 ragazze, una buona, l'altra cattiva, e sputano giù sulla gente che passa. Quella cattiva ha colpito n. 3 volte, e quella buona - n. 5 volte. Così il Bene ha superato il Male.
[In russo c'è anche un gioco di parole, gli aggettivi e sostantivi sono delle stesse radici: dòbryj - dobrò (dòbryj - avente un cuore buono, dobrò - sia la bontà, sia il Bene universale) sloj - slo (sloj - malevolo, malvagio, slo - sia la cattiveria, sia il Male universale)]

Una mucca si arrampica sull'albero. La domandano:
- Dove vai?
- Voglio mangiare le mele.
- Ma sei pazza? Che mele, è una betulla!
- Le ho appresso.



In una solita linea ferroviaria di due binari, fra le località A e B c’era un tratto da un binario solo. Il ciò significa che quando un treno partiva dall’A a B, un altro treno che doveva andare dalla B all’A doveva aspettare a B il suo passaggio, e poi partiva. E viceversa. Ma una volta, per sfortuna, era successo così che due treni partirono simultaneamente dalla B e dall’A, uno all’icontro dell’altro...
Pensate che si siano incontrati? No! E sapete il perché? Non lo volle il destino!